Dipendenza da Sostanze
Nella famiglia delle sostanze psicoattive si riconoscono: Gli stimolanti: alcool a bassi dosaggi, anfetamine, anfetaminosimili, cocaina, nicotina; I sedativi ansiolitici ipnotici: oppiacei, benzodiazepine, alcool a dosaggi elevati, eroina, cobret; Gli psicomimetici allucinogeni ed empatogene: haschisch, marijuana, pelote, LSD, Ecstasy, Eteri Volatili.
Approfondisci
Depressione
La depressione clinica  si differenzia da un umore leggermente depresso, che si può sperimentare saltuariamente, perché caratterizzata da evidenti cambiamenti a livello fisiologico, dell’umore, del modo di pensare e del comportamento. Un episodio depressivo maggiore consiste nell’avere 5 o più sintomi tra quelli elencati durante il giorno, quasi ogni giorno, per un periodo di almeno due settimane: umore depresso / perdita di piacere per quasi tutte le attività durante il giorno / cambiamento di peso significativo (aumento o diminuzione) / cambiamenti nelle abitudini del sonno / essere agitato o essere rallentato / mancanza di energia / sensazione di essere inutile
Approfondisci
Disturbi di Panico (DAP)
Il disturbo di panico rientra tra i disturbi di ansia. Per definire l’esistenza di un disturbo di panico è necessario il verificarsi di ricorrenti attacchi di panico inaspettati. L’attacco di panico consiste nella comparsa improvvisa di intensa paura e forte disagio, caratterizzati da quattro o più sintomi dei 13 di seguito elencati, che raggiungono il loro picco massimo in pochi minuti e che sono destinati a scemare successivamente. I 13 sintomi peculiari dell’attcco di panico si distinguono in sintomi fisici (1.palpitazioni, cardiopalmo o tachicardia, 2. sudorazione, 3. tremori fini o agrandi scosse, 4. dispnea o sensazione di soffocamento, 5. dolore
Approfondisci
Ansia Sociale
È il timore di agire in presenza di altri in contesti percepiti come imbarazzanti (parlare in pubblico, partecipare una festa, parlare con autorità, mangiare davanti ad altri, chiedere chiarimenti, fare valere i propri diritti, manifestare il proprio dissenso).  Alla base dell’ansia sociale c’è la paura d’essere valutati negativamente dagli altri, per mezzo di critiche o rifiuti.
Approfondisci
Agorafobia
L’agorafobia rientra tra i disturbi di ansia e indica la paura di trovarsi in situazioni in cui sia molto improbabile ricevere soccorsi o dalle quali risulti difficile fuggire in caso di necessità, situazioni che limitano o impediscono cioè la libertà di movimento. Le cinque situazioni caratterizzanti la paura nell’agorafobia sono: 1. utilizzo dei trasporti pubblici, 2. trovarsi in spazi aperti (es: parcheggi, mercati, ponti), 3. trovarsi in spazi chiusi (es: negozi, teatri, cinema), 4. stare in fila oppure tra la folla, 5. essere fuori casa da soli. Che effetti produce? È un disturbo spesso associato agli attacchi di panico (DAP):
Approfondisci
Disturbi Sessuali e della Identità di Genere
disturbi identità sessuale
Tecnicamente i disturbi sessuali sono distinti in tre categorie (DSM IV TR, 2001): Disfunzioni  sessuali: sono caratterizzate da un’anomalia del desiderio sessuale e delle modificazioni psicofisiologiche tipiche della reazione sessuale. Ciò causa notevole disagio e difficoltà interpersonali. Appartengono a questo gruppo: mancanza del desiderio, avversione sessuale, i disturbi dell’eccitazione (mancanza di eccitamento nella donna e carenza o mancanza dell’erezione nell’uomo), i disturbi dell’orgasmo (femminile, maschile ed eiaculazione precoce), disturbi da dolore sessuale (dispareunia e vaginismo). Le disfunzioni sessuali possono essere anche dovute ad altre condizioni mediche, indotte da sostanze o non essere altrimenti specificate.Il terapeuta escluderà, dunque, tra le possibili
Approfondisci